Pizza: la protagonista indiscussa della quarta puntata di Nonna Super Chef

nonna super chef quarta puntata

Sempre nei cooking Lab dell’azienda “pentole Agnelli” si è svolta la quarta puntata di Nonna Super Chef. Alessandro Di Pietro è andato subito a raccontarci il piatto forte di questa puntata ossia la pizza.

La pizza in questione dovrà essere caratterizzata da ingredienti tipici della regione delle concorrenti restanti in gara. Le quattro concorrenti di questa puntata sono: nonna Paola della Toscana, nonna Sterpeta della Puglia, nonna Giovannella della Sicilia e nonna Alice della Lombardia. Sempre presente la giuria d’eccellenza di chef professionisti quali Giosiana Molinu, Michele Cannistraro ed Ezio Gritti che, al via del conduttore, partono per sorvegliare le nostre nonne.

Carmelo Loiacono di “Macinazione Lendinara”, parte della giuria di “simpatia”, ci porta importanti informazioni sulle farine, inerenti alla puntata. Argomento di cui lui è estremamente esperto, in quanto si occupa di miscelare le varie farine dell’azienda su citata, parla prima di una pizza che un tempo era estremamente pesante con solo 8-12 ore di lievitazione. Ci racconta che non esiste una farina adatta per pizza ma esiste una farina adatta alle diverse tempistiche di lievitazione che può avere una casalinga o chi va a preparare l’impasto.

Durante la puntata, Di Pietro, ci racconta qualcosa della vita di queste nonne. Ci racconta che nonna Giovannella della Sicilia, precisamente di Ragusa, ha un passato particolare. Ci dice che a lei piace “manifestarsi”. Quando era giovane Giovannella ha partecipato ad un grande film “Divorzio all’italiana” con un ruolo di comparsa dichiara il conduttore, ma Giovannella subito vuole precisare e aggiunge “ruolo di figurazione speciale”. Inoltre, per tanti anni Giovannella è stata assistente sociale ospedaliera e ne ha viste davvero molte. Tutto ciò per dire che dietro ad un personaggio molto giocoso e spettacolare ci sono sempre dei percorsi di vita particolari.

Nonna Sterpeta, “Peta” per i nipotini e donna delle Puglie, ha avuto due mariti ed esclama “non c’è due senza tre”. Una donna che con la forza del sorriso è riuscita a superare delle fasi della sua vita molto particolari.

Avendo come protagonista la pizza, Di Pietro chiede a Gritti cosa risponde ad un cliente che gli chiede una pizza, non essendo lui un pizzaiolo. Gritti, molto simpaticamente, risponde che consiglierebbe al cliente di andare da un pizzaiolo lì vicino che conosce molto bene e che usa farine particolari e effettua una doppia lievitazione, “Contro un pizzaiolo esperto ho perso in partenza” aggiunge il maestro Gritti.

Cannistraro, invece, racconta che secondo la tradizione di sua mamma e sua nonna, va messa una patata schiacciata nell’impasto della pizza e per condirla usa di solito: friarielli, nduia calabrese e un po’ di stracciatella.

Chef Molinu nel suo ristorante “Caos” all’interno della pizza mette principalmente ingredienti del posto, locali e di stagione e ciò che viene dopo è una cosa del momento, di sicuro la creatività fa da padrona.

Al momento dell’assaggio i tre chef assaggiano con piacere le quattro pizze, tutte buonissime secondo le loro espressioni somatiche, soprattutto quelle dello chef Michele Cannistraro che ad ogni assaggio sorride di gusto, infatti il conduttore li invita più volte a non emettere giudizi durante l’assaggio.

Dopo essersi riuniti anche con la giuria di “simpatia” le concorrenti a passare alla fase successiva sono: nonna Paola della Toscana e nonna Sterpeta della Puglia.

Ultima puntata sabato 18 marzo su canale 65 del digitale terrestre.

Guarda la quarta puntata:

 

Punteggio
[Totali: 0 Punteggio: 0]

Be the first to comment on "Pizza: la protagonista indiscussa della quarta puntata di Nonna Super Chef"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*